Archivi categoria: Deliberazioni

“ECONOMIE GETTONI PRESENZA CONSIGLIERI COMUNALI”

FacebookTwitterPrintShare

sostegno-finanziario

Circa 79.000 € da destinare al sociale e in particolar modo alla costituzione di un fondo ad hoc per affrontare l’emergenza abitativa e la difficoltà di molte famiglie nel far fronte alle utenze domestiche e alle spese mediche.
Il fondo potrà essere realizzato da un lato con il risparmio dei gettoni di presenza dovuto alla riduzione del numero dei consiglieri e riportando le commissioni consiliari al numero di 5 e non 6 (come sono attualmente) e dall’altro garantendo il pagamento del gettone di presenza ai soli membri effettivi delle commissioni consiliari, con esclusione dei capigruppo. È questo il senso della proposta di delibera protocollata oggi presso il Comune di Termoli con firmatari Paolo Marinucci e Daniele Paradisi. Vista la grande valenza sociale dell’iniziativa, la proposta rimarrà all’ufficio di presidenza a disposizione di tutti i consiglieri comunali che vorranno sottoscriverla.

I Consiglieri Comunali

Continua a leggere

“EMERGENZA ABITAZIONE – FONDO SFRATTO”

FacebookTwitterPrintShare

casa-sfrattiE’ stata presentata oggi la proposta di deliberazione da parte dei Consiglieri di Minoranza (primo firmatario Paolo Marinucci) che propone al Consiglio Comunale, relativamente al 2014, di destinare le relative disponibilità dell’art. 2 (10% del gettone di presenza)  della legge 3 agosto 1999 n. 265 ad un fondo a disposizione del settore Sociale per l’emergenza sfratti. Inoltre, invita il Sindaco e la Giunta Comunale a fare lo stesso.

Tale fondo andrebbe ad alimentare un capitolo di bilancio a sostegno del settore delle politiche sociali in modo da poter aiutare persone che in questo momento vivono una situazione di disagio forte come la perdita dell’abitazione;  esso è pensato nella logica “rotativa” e della “responsabilità”, quindi chi otterrà il sostegno dovrà impegnarsi a restituirlo in tempi certi in modo che sia a servizio di altri che si possano trovare in una situazione simile.

Continua a leggere

REVOCA CONFERIMENTO CITTADINANZA ONORARIA A MUSSOLINI

FacebookTwitterPrintShare

festa_anpi-254x300Come altri termolesi – da un articolo di un giornale locale – qualche giorno fa ho scoperto che nel 1924, precisamente il 15 maggio, il Consiglio Comunale di Termoli ha riconosciuto a Benito Mussolino la cittadinanza onoraria.

Le motivazioni che hanno condotto a quella scelta sono molteplici ma la cosa che mi ha colpito maggiormente è stata le seguente frase:”ottimo statista e uomo di governo che ha salvato l’Italia dal baratro dell’anarchia e del fallimento

Invece Benito Mussolini come è storicamente provato dopo avere conquistato con la violenza il potere, si rese responsabile della soppressione di tutte le libertà democratiche, a cominciare dal Parlamento, di avere fatto sopprimere e incarcerare i suoi oppositori e di avere instaurato in Italia un regime autoritario. Fu colui che volle e impose le leggi razziali, che Hitler successivamente estremizzo con il genocidio di oltre 6 milioni di ebreiTrascinò l’Italia in una guerra che costò al nostro Paese tantissimi lutti e rovine. La memoria di tutto questo non può e non deve essere dimenticata, così come leroica Resistenza antifascista e antinazista.

Continua a leggere

REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE CITTADINI

FacebookTwitterPrintShare

altan-299x300La partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa è uno degli elementi fondamentali affinché la vita democratica non si esaurisca sterilmente nel semplice voto elettorale. Uno degli strumenti di cui poter usufruire è il referendum consultivo utile per sottoporre a quesito proposte importanti che riguardano gli interessi della comunità locale.

La Costituzione Italiana, recita che “Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.”

Il nostro Statuto Comunale, all’art. 10, prevede l’istituto del Referendum Consultivo ma di fatto non è stato mai possibile esercitarlo in quanto mancava il Regolamento attuativo. Con questa proposta di delibera proponiamo e mettiamo all’attenzione di questa Amministrazione una bozza di regolamento per la partecipazione.

Continua a leggere