INDAGINE EPIDEMIOLOGICA TERMOLI

Indagine Epidemiologica su Ambiente e Salute nell’Area di Termoli*
Istituto Superiore di Sanità Provincia di Campobasso,

Comuni di:
Campomarino,
Guglionesi,
Petacciato,
Portocannone,
S. Martino in Pensilis,
Termoli
Realizzazione di un’indagine epidemiologica
su ambiente e salute nell’area di Termoli
Rapporto finale
Responsabile scientifico: Dr. Pietro Comba, ISS, Roma
Unità Operativa 1: Dr.ssa Stefania Trinca, ISS, Roma
Unità Operativa 2: Dr. Giuseppe Viviano, ISS, Roma
Unità Operativa 3: Dr. Alessandro Polichetti, ISS, Roma
Unità Operativa 4: Prof. Giancarlo Ripabelli, Università degli Studi del Molise, Campobasso
Unità Operativa 5: Prof.ssa Marcella Stumpo, Fondazione Milani, TermoliINDICE
Introduzione
U.O. 1 “Indicatori Ambiente e Salute nell’area di Termoli”

U.O. 2 “Stima delle ricadute delle emissioni n atmosfera del polo industriale di Termoli”
U.O. 3 “Stima dell’esposizione a campi magnetici a 50 Hz attribuibile alle linee dell’alta tensione nell’area di Termoli”
U.O. 4 “Epidemiologia dell’asma e di altre patologie respiratorie in bambini residenti nell’area che insiste sul polo industriale di Termoli (CB), in altre aree interne nella Regione Molise e confronto con i livelli di emissioni di inquinanti in atmosfera”
U.O. 5 “La Comunicazione del pubblico e la partecipazione della popolazione ai processi decisionali”
Considerazioni conclusive
INTRODUZIONE
Nel Febbraio 2006, la Fondazione Milani contattò l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) per affrontare una serie di questioni relative alla relazione ambiente-salute nell’area di Termoli. In particolare, la Fondazione, esprimendo le preoccupazioni della società civile in merito all’impatto sulla salute dell’inquinamento associato alle emissioni del polo industriale, formulava la richiesta di uno studio caratterizzato da organicità e interdisciplinarietà, sul quale innestare un trasparente processo di comunicazione fondato sulle evidenze scientifiche.
Nei mesi successivi, sulla base di una serie di incontri fra la Fondazione Milani e i ricercatori del Reparto di Epidemiologia Ambientale dell’ISS, e grazie alla collaborazione dell’ENEA, fu effettuato un primo studio di epidemiologia geografica relativo alla mortalità per causa specifica nei Comuni di Termoli, Campomarino, Guglionesi, Portocannone, San Martino in Pensilis, Petacciato, San Giacomo degli Schiavoni e Ururi. Tale studio fu presentato al convegno dell’Associazione Italiana di Epidemiologia tenutosi a Roma nel maggio 2006 (Trinca et al. “Sorveglianza epidemiologica nei siti inquinati: il polo industriale di Termoli e l’area di Guglionesi”, in: Epidemiologia per la sorveglianza: dal disegno alla comunicazione. Istituto Superiore di Sanità,
Roma, 15-16 Maggio 2006, ISTISAN Congressi 06/C2 p. 83), e successivamente pubblicato dopo iil primo convegno a Termoli il 28 settembre 2006 (Trinca et al. “Polo industriale di Termoli e sitoi interesse nazionale per le bonifiche di Guglionesi: risultati preliminari dello studio di mortalità, in: Indagini epidemiologiche nei siti inquinati: basi scientifiche, procedure metodologiche e gestionali, prospettive di equità a cura di F. Bianchi e P. Comba. Rapporti ISTISAN 06/19: 185-195). Lo studio segnalava, nell’area in esame, una più elevata mortalità per tumori e malattie respiratorie rispetto ai valori attesi in base ai tassi di mortalità della Regione Molise, e su queste premesse Istituto Superiore di Sanità e la Fondazione Milani ritennero opportuno avviare un progetto di ricerca più complessivo.
Come mostrato nell’allegata Tabella 1, in aggiunta al Reparto di Epidemiologia Ambientale e alla Fondazione Milani, il Progetto vide la partecipazione dei Reparti Igiene dell’Aria e di Elettrobiomagnetismo dell’ISS, afferenti rispettivamente al Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria e al Dipartimento Tecnologia e Salute, e dell’Università degli Studi di Campobasso (Dipartimento di Igiene e Sanità Pubblica) . Il supporto finanziario fu assicurato dalla Provincia di Campobasso e dai Comuni di Termoli, Campomarino, Guglionesi, Portocannone, San Martino in Pensilis e Petacciato, che stipularono con l’ISS l’accordo di collaborazione per la “Realizzazione di un’indagiene epidemiologica su ambiente e salute nell’area di Termoli” (fascicolo ISS P4C) sottoscritta in data 24 settembre 2007. Grazie all’accordo di collaborazione. Messa a punto di un modello operativo relativo allo studio delle integrazioni fra tutela ambientale e salute” stipulato in data 20 maggio 2009 fra ISS e ARPA Molise, i ricercatori del Progetto ebbero occasione di collaborare con i colleghi di ARPA, e tale collaborazione si rivelò fondamentale in particolare per lo studio delle emissioni in atmosfera del Polo industriale e dell’esposizione a campi magnetici a 50 Hz. Ai lavori di ricerca e studio ha contribuito anche il dott. Paolo Marinucci per conto della Fondazione Milani, come collaboratore tecnico. I lavori del Progetto si sono conclusi in data 23 dicembre 2009. E’ attualmente in fase di preparazione un congresso, da tenersi a Termoli, nel corso del quale verranno presentati e discussi i risultati che costituiscono il contenuto del presente Rapporto.
Scarica il rapporto - indagine_termoli.pdf
Il mio contributo all’indagine è stato mediante la collaborazione tecnica con l’Unità Operativa 3 – “Stima dell’esposizione a campi magnetici a 50 Hz attribuibile alle linee dell’alta tensione nell’area di Termoli” – a partire da pag. 129 del rapporto.