Grazie Nonno Nicola

Grazie Nonno Nicola per avermi insegnato valori come la libertà, la cultura, la partecipazione, l’uguaglianza sociale ed il rispetto dell’altro. Valori che sanno darti una coerenza di vita. Valori imprenscindibili con cui l’essere umano dovrebbe fare i conti tutti i giorni per vivere in un mondo giusto ed onesto.

Il mondo siamo noi. Prendiamo coscienza di questo. Prendiamo coscienza che il lavoro è un diritto e non un favore ricevuto. Prendiamo coscienza del fatto che la salute è un diritto e non un modo per diventare oggetto di scambio per qualche clientelismo. Prendiamo coscienza che la gente onesta e giusta è la maggioranza…perché farsi “influenzare” dalla minoranza disonesta e maligna. Prendiamo coscienza che i disonesti e i “mafiosi” vivono grazie alle disgrazie dei più deboli. Ci “sguazzano” e non faranno mai niente per toglierli dalla loro condizione. Tale condizione è l’unica possibilità per il quale loro possano ergersi a salvatori e continuare il loro modo mafioso e clientelare di vivere la comunità. TOGLIAMOGLIELO!! Abbiamo diritti e doveri. C’è una COSTITUZIONE, c’è il senso civico, c’è la bontà dell’essere umano. Chi ci rappresenta lo fa in virtù di chi deve essere rappresentato…cioè noi. Non dimentichiamo da dove si parte. Dal NOI! Dalla COMUNITA’!