Archivi tag: sicurezza

PORTO DI TERMOLI – ILLUMINAZIONE E MESSA IN SICUREZZA

FacebookTwitterPrintShare

portoAl porto di Termoli fra qualche tempo avremo – forse – un nuovo strumento innovativo:  il sistema di videosorveglianza informatica e di telematica per la logistica. Però mancano gli elementi essenziali che un porto – prima di tutto rifugio sicuro di chi va per mare – dovrebbe avere.

Sono anni che lamentiamo dando voce a chi vive il porto tutti i giorni dell’annoso ma soprattutto pericoloso problema del rientro delle imbarcazioni dovuto al problema dei fondali. Da qualche tempo si è aggiunto anche la questione dell’illuminazione pubblica che tolto uno/due lampioni è completamente spenta. Lasciando ovviamente il porto nel buio più completo.

Però avremo la videosorveglianza. Cosa buona se implementerà ed aiuterà chi opera nel porto. Però forse dovremmo prima garantire i servizi minimi essenziali affinché un ambito portuale si dica ottimale e sicuro.

Continua a leggere

Scala a chiocciola: “L’amministrazione chiarisca le criticità dell’intervento architettonico”

FacebookTwitterPrintShare

chiocciolaNon si arrestano le polemiche riferite alla nuova scala a chiocciola realizzata dall’amministrazione comunale tra il porto ed il paese vecchio. A sollevare la questione alcuni cittadini termolesi, ed in particolare mamme e residenti del centro storico che hanno evidenziato la probabile pericolosità dell’opera. A suffragare le richieste di chiarimenti dei residenti, i Consiglieri di Minoranza (primo firmatario Paolo Marinucci) hanno interrogato il sindaco sulla questione:

“Sentite le voci dei cittadini termolesi e avendo visto la nuova scala a chiocciola, abbiamo inoltrato una interrogazione al sindaco Di Brino per avere risposte esaurienti rispetto alla pericolosità dell’opera recentemente inaugurata. Il primo cittadino, in alcune dichiarazioni rese alla stampa, rende noto che il progetto di ristrutturazione effettuato era l’unico, tra altri pervenuti, che la Soprintendenza dei Beni Architettonici del Molise ha ritenuto valido. Vorremmo quindi sapere, date le criticità che la nuova struttura evidenzia (accesso non consentito ai diversamente abili, pedata e rampa di dimensioni inferiori rispetto a quelli stabiliti dalla legge, assenza di segnalazioni per non vedenti, assenza di cordolo, parapetto attraversabile, mancanza di protezione verso il vuoto, ecc…) quali sono gli altri progetti che la Soprintendenza avrebbe scartato e per quali criticità; se effettivamente la scala e gli accessori possono essere ritenuti sicuri per chiunque la utilizzi, quindi bambini, adulti ed anziani; se i lavori di ristrutturazione sono proseguiti anche dopo l’inaugurazione dell’opera, creando quindi pericolo per la cittadinanza; ed infine, in caso in cui non fossero state rispettate tutte le norme relative alla ristrutturazione dell’opera pubblica, cosa intenderà fare il Sindaco?”.

“I termolesi hanno bisogno di certezze e rassicurazioni, non di un elenco di dati e norme. Hanno bisogno di sentirsi sicuri e l’amministrazione ha il compito di mettere in atto tutte le azioni e le risposte che i cittadini richiedono. E’ un diritto oltre che un dovere”.

Continua a leggere

RECINZIONE PARCO GIOCHI – QUARTIERE S. ALFONSO

FacebookTwitterPrintShare

recinzione-parco-giochiDi fatto la nostra città non è a misura di bambino. E’ mancante sotto molti aspetti. Dai marciapiedi non idonei in molti parti e anche la mancanza di parchetti gioco – escludendo il parco – o di luoghi dove i bambini possano giocare con tranquillità e che siano diffusi nei quartieri. Nel quartiere San Alfonso c’è un posto dove poter giocare però come riscontrato da chi lo vive quotidianamente è molto pericoloso in quanto non recintato. Essendo che attorno a tale area ci sono delle strade di grande traffico il pericolo è quando i bimbi possono finire per svariati motivi su tali strade. Con questa mozione chiediamo al Sindaco di recintare – per una questione di sicurezza – con materiali idonei tale area in modo da renderla più fruibile e sicura e anche più pulita in quanto sarà più difficile trovare deiezioni di animali.

 

  Continua a leggere