Archivi tag: sindaco

Minoranza replica a Di Brino: “L’istrionico teatrino del Sindaco”

FacebookTwitterPrintShare

surrealismoMinoranza replica a Di Brino: “L’istrionico teatrino del Sindaco”

 “L’unico spettacolo di cabaret che vediamo è quello che da quasi quattro anni il Sindaco Di Brino inscena con le sue dichiarazioni e la sua attività” – è questo il commento dei consiglieri comunali di Minoranza che si trovano costretti a rispondere alle dichiarazioni del primo cittadino termolese che, a quanto pare, non riesce a giustificare con altre parole gli errori che giorno dopo giorno commette.

“Ci sentiamo in dovere di replicare ancora una volta a Di Brino dal momento che la sua attività preferita risulta essere quella di non spiegare ma di infangare. Un’opposizione seria si costruisce andando a studiare le carte, andando a scavare nei più piccoli cavilli che possono risultare banali, andando ad evidenziare le cose che vanno contro il bene e la cosa pubblica. Ed è questo il lavoro che tutti noi stiamo facendo. E’ questo che ci ha portato ad interpellare altri organi regionali di Governo e controllo. Ed è sempre per questo principio che non possiamo stare zitti di fronte alle dichiarazioni di Di Brino.”

Continua a leggere

Scala a chiocciola: “L’amministrazione chiarisca le criticità dell’intervento architettonico”

FacebookTwitterPrintShare

chiocciolaNon si arrestano le polemiche riferite alla nuova scala a chiocciola realizzata dall’amministrazione comunale tra il porto ed il paese vecchio. A sollevare la questione alcuni cittadini termolesi, ed in particolare mamme e residenti del centro storico che hanno evidenziato la probabile pericolosità dell’opera. A suffragare le richieste di chiarimenti dei residenti, i Consiglieri di Minoranza (primo firmatario Paolo Marinucci) hanno interrogato il sindaco sulla questione:

“Sentite le voci dei cittadini termolesi e avendo visto la nuova scala a chiocciola, abbiamo inoltrato una interrogazione al sindaco Di Brino per avere risposte esaurienti rispetto alla pericolosità dell’opera recentemente inaugurata. Il primo cittadino, in alcune dichiarazioni rese alla stampa, rende noto che il progetto di ristrutturazione effettuato era l’unico, tra altri pervenuti, che la Soprintendenza dei Beni Architettonici del Molise ha ritenuto valido. Vorremmo quindi sapere, date le criticità che la nuova struttura evidenzia (accesso non consentito ai diversamente abili, pedata e rampa di dimensioni inferiori rispetto a quelli stabiliti dalla legge, assenza di segnalazioni per non vedenti, assenza di cordolo, parapetto attraversabile, mancanza di protezione verso il vuoto, ecc…) quali sono gli altri progetti che la Soprintendenza avrebbe scartato e per quali criticità; se effettivamente la scala e gli accessori possono essere ritenuti sicuri per chiunque la utilizzi, quindi bambini, adulti ed anziani; se i lavori di ristrutturazione sono proseguiti anche dopo l’inaugurazione dell’opera, creando quindi pericolo per la cittadinanza; ed infine, in caso in cui non fossero state rispettate tutte le norme relative alla ristrutturazione dell’opera pubblica, cosa intenderà fare il Sindaco?”.

“I termolesi hanno bisogno di certezze e rassicurazioni, non di un elenco di dati e norme. Hanno bisogno di sentirsi sicuri e l’amministrazione ha il compito di mettere in atto tutte le azioni e le risposte che i cittadini richiedono. E’ un diritto oltre che un dovere”.

Continua a leggere

AMPLIAMENTO MOMENTIVE

FacebookTwitterPrintShare

14721

In merito all’ampliamento della Momentive abbiamo protocollato stamattina una mozione che chiede due cose fondamentali: la pronuncia del Consiglio Comunale nella misura della ferma contrarietà al progetto di ampliamento e l’impegno al Sindaco di convocare immediatamente cittadini e associazioni interessate per la formulazione delle osservazioni in merito a tale ampliamento.

La mozione segue le due attività istituzionali che ci hanno visto interessare l’amministrazione dagli inizi di Novembre prima con la convocazione della Commissione Ambiente e poi con una interpellanza discussa nell’ultimo Consiglio Comunale.

Continua a leggere